Ci sono diversi di modi per raccontare una storia: attraverso le canzoni, la lettura, sentendola da qualcuno o tramite delle immagini.
Il visual storytelling è proprio quest’ultima, una storia raccontata attraverso una narrazione visuale. Ma in che modo e perché?

Cos’è il visual storytelling

Nella storia del marketing, ci sono sempre state delle sperimentazioni per attrarre le persone a comprare un determinato prodotto. Qualche anno fa si faceva molto l’uso della parola per raccontare una storia attraverso lo storytelling, una tecnica molto utilizzata dai più famosi brand. Nel tempo però i marketer si sono accorti che le persone tendono a ricordare maggioramene un’immagine, piuttosto che un testo. Secondo alcuni studi infatti, le persone tendono a ricordare il 70% di ciò che vedono, il 20% di ciò che leggono e il 10% di quello che ascoltano. Nacquero così, le famose campagne pubblicitarie con lo slogan, accompagnate da un’immagine.

Il termine “Visual Storytelling”, nasce dall’unione di tre parole inglesi:

Visual: visivo
Story: storia
Telling: raccontare

Fai una piccola prova: immagina a quali possano essere le pubblicità che ricordi di più o che ti hanno impressionato più di altre.
Vedrai che saranno tutte quelle con delle foto.

Il visual storytelling è un processo di costruzione di un racconto, attraverso un uso delle immagini come mezzo espressivo. Viene usata questa strategia per coinvolgere il pubblico a un livello più profondo con l’obiettivo di garantirgli un’esperienza immersiva. In pratica si usano tutti gli strumenti necessari ( infografiche, foto, video, gif animate) per garantire che il ricordo di quella particolare pubblicità, venga ricordata quanto più a lungo possibile nella mente del consumatore.

Perché fare visual storytelling

Con il cambiare dei tempi la tecnologia ne ha fatta da padrona e il modo di comunicare è cambiato sostanzialmente. L’avvento dei social network ha influito molto negli ultimi anni, nel rivedere le strategie per ottenere una forte componente visuale: Facebook, Instagram, Pinterest, TikTok, sempre più frequentemente i brand raccontano la propria storia attraverso l’uso delle immagini, pensate che in media, sui social si condividono circa 200 mila immagini in soli due minuti.

Ma non solo, ti mostro alcuni dati, per farti capire quanto è importante il visual storytelling in una strategia:

  • L’85% delle persone che guardano un prodotto attraverso immagini o video, sono più propense a comprare.
  • Gli utenti spendono il 100% in più del tempo su pagine contenenti dei video
  • Il 90% è maggiormente disposta a comprare se una foto è di alta qualità
  • Il 96% compra se quella foto, oltre essere di qualità, racconta anche una storia

Un esempio di visual storytelling :


Quali benefici porta?

Il visual storytelling porta ad una maggiore velocità di apprendimento, grazie alle immagini e ad un engagement maggiore.
Per far si che questi benefici siano significativi, occorre prima agire in base alla strategia del vostro brand, per ottenere un racconto quanto più efficace e per poter raggiungere gli obiettivi finali.

In ogni strategia, capire il perché abbiamo optato per una determinata scelta strategica, invece di un’altra è fondamentale : e questo vale anche per il visual storytelling. È pressoché importante porsi delle domande prima di realizzare un racconto attraverso un’immagine:

  • Per cosa ti serve?
  • Qual’è l’obiettivo del brand? ( vendita, lead generation, lancio di un nuovo prodotto etc…)
  • Cosa voglio raggiungere?
  • Qual’è il target che voglio coinvolgere?

Come utilizzarlo

Il visual storytelling non è solo immagine, per riuscire in un buon lavoro e far si che la strategia funzioni occorre:

  • Realizzare immagini di qualità
  • Usare anche i testi, non solo le immagini
  • Le immagini devono essere riconducibili al brand per cui stai lavorando ( utilizzo del colore, font)
  • Usare lo stesso tono di voce del brand per cui si lavora

Inoltre bisogna creare contenuti diversificati per ogni social network: non tutte le storie funzionano nello stesso modo su determinate piattaforme, ognuna dispone della propria.

Guarda questi due esempi:

storytelling coca cola
storytelling ikea

Conclusione

Il visual storytelling ha lo scopo di raccontare una storia, attraverso l’uso delle immagini, per far si che le persone si ricordi per un lungo arco di tempo la campagna pubblicitaria.
È importante organizzare le campagne, solo dopo aver una strategia chiara da seguire.

Come ti ho mostrato nelle immagini precedenti, ogni campagna pubblicitaria sa raccontare la propria storia e lo fa in linea con il brand. Le pubblicità devono trasmettere emozioni ed essere ricordate più facilmente da parte del consumatore: questo è l’obiettivo principale di ogni strategia di visual storytelling.


Seguici anche su Facebook e Instagram e aiutaci a crescere commentando o mettendo like.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *