Nell’ultimo periodo, va di moda parlare sempre più spesso di storytelling . Non tutti sanno che i più grandi brand pianificano fin da subito una strategia di marketing, puntando su una comunicazione che utilizzi questa tecnica. Al giorno d’oggi, con l’avvento dei social network è ancora più importante farne uso. Vediamo il perché.


Cos’è lo storytelling?

Fare storytelling non vuol dire nient altro che raccontare una storia, un racconto che sappia coinvolgere ed emozionare le persone, attraverso l’uso della lettura, delle immagini o dei video. L’obiettivo delle storie è saper intrattenere le persone e alla fine fidelizzarle. E’ una tecnica di comunicazione che ha lo scopo di attirare l’attenzione di un pubblico specifico.

E’ una strategia che viene utilizzata sempre più frequentemente da noti brand, rivelandosi uno strumento di comunicazione molto potente per posizionare e vendere prodotti attraverso storie innovative coinvolgenti e accattivanti.

Il cervello umano è predisposto per dare maggior attenzione alle storie, proprio per questo siamo così tanto affascinati dai social network.Ogni giorno ci viene raccontata una storia diversa, che sia positiva o negativa. Fin dall’inizi della storia dell’uomo, l’essere umano è sempre stato abituato a sentire la narrazione di storie, sentirsi desiderato di farne parte e questa cosa non è mai cambiata.

Perchè si fa storytelling?

Come ho detto prima, molti noti brand (Ikea,Coca-Cola, Barilla) fanno storytelling per raccontare la propria storia. Chi del prodotto, chi dell’azienda, l’importante è far sentire il proprio pubblico coinvolto dentro il racconto. L’obiettivo è creare una relazione tra brand e pubblico.

Esempio:
Pensiamo alla LEGO , in che modo raccontano la loro storia?

Analizzando il loro sito web e i loro social, si notano immediatamente i colori che vengono utilizzati dal brand, dalle tonalità molto accese. I colori di questo genere (in questo caso il rosso ed il giallo), sono molto vivaci e stimolano da sempre, nella mente umana, allegria e gioia. Nelle diverse foto e video che postano si vengono a notare molto spesso persone che si divertono, che creano, con la possibilità di riprodurre fedelmente anche costruzioni realistiche. Ti fanno sentire parte di loro, tutti possono costruire qualcosa, anche tu. La creatività non ha limiti!

La storytelling è: Divertimento – Allegria – Compagnia

Gli obiettivi dello storytelling

Raccontare una storia, significa fidelizzare più persone possibili e far sentire il pubblico parte del brand.

Come tutte le strategie di marketing, anche lo storytelling ha degli obiettivi da centrare per riuscire a fidelizzare il pubblico.

  • Obiettivi di marketing: quando si vuole catturare l’ attenzione del pubblico ( target), stimolare un bisogno,creare fiducia e fidelizzare;
  • Obiettivi commerciali: riuscire a differenziarsi dai competitor, persuadere e infine vendere;
  • Obiettivi di Personal Branding: far conoscere la propria esperienza e competenza per poter vendere l’abilità professionale;
  • Obiettivi pubblicitari: quando si vuole promuovere il brand, aumentare la visibilità, far ricordare la marca ai consumatori;
  • Obiettivi politici: trovare nuovi sostenitori e farli diventare elettori.

Tipologie di Storytelling

Lo storytelling è diventato un elemento fondamentale per la narrazione digitale:

  • Storytelling aziendale o di brand: È il racconto di un brand che vuole avvicinare la propria proposta ai consumatori. L’obiettivo è far sentire le persone parte del gruppo. Un esempio può essere la Coca-Cola: se penso a questo brand mi viene subito da pensare al valore della condivisione, al calcio, alla famiglia, agli amici; una coca-cola si condivide. Questa è la forza di uno storytelling di brand ben realizzato.
  • Personal storytelling: Brand e personaggi famosi si sono lanciati alla conquista dei social network, raccontando giorno per giorno la loro storia. Un esempio? Chiara Ferragni e Fedez, che postano sui social ogni evento che li riguarda. (leggi l’articolo sul personal branding)
  • Visual storytelling di prodotto/servizio: Utilizza il potere delle immagini per trasmettere una storia profonda e coinvolgere il pubblico per garantirgli un’esperienza immersiva. È il racconto di una storia attraverso le immagini.

Storytelling per un’impresa

Non è certamente facile costruire una storia che emozioni e coinvolga il pubblico. Per realizzare una storia ci vuole tempo per far si che il pubblico si affezioni.
Pensa ai grandi brand: Coca-Cola, Ikea, Red Bull, LEGO e molte altre. Hanno tutti costruito una storia da raccontare, ma ognuna di loro lo ha fatto con il passare degli anni. Nella loro strategia e nel loro obiettivo finale era tutto pianificato. Far affezionare il pubblico con delle immagini mirate, con degli slogan ,con dei colori specifici e raccontare una storia è la strategia di ogni brand.

Pensate a ciò che vuole raccontare la Müller, la famosa marca di yogurt, che è sempre un ottimo esempio di storytelling. Le loro pubblicità sono sempre un po’ provocanti, con questa fotografia vellutata, dai colori dal forte contrasto che esaltano la morbidezza, la perfezione dello yogurt, così cremoso da aver voglia di mangiarlo subito.

muller pubblicità

Bello e buono, e mangiarlo insieme è elegante ed esclusivo

Come farlo in modo efficace?

Ora che abbiamo capito come funziona lo storytelling e sopratutto che funziona, ti do alcuni suggerimenti su come utilizzarlo per il proprio pubblico. Premetto che dipende molto dal business, ogni azienda ha un’esigenza diversa dall’altra e le necessità di nicchia sono diverse.
Ti elencherò alcuni consigli di varie tipologie di Storytelling, starà a te poi utilizzarli al meglio per ottenere dei risultati concreti.

  • Emozioni: Devi saper raccontare storie che sappiano emozionare: racconta al tuo pubblico delle tue emozioni, di ciò che ami e detesti, delle ambizioni che hai e dei progetti futuri. Le persone devono sentirti vicino a loro, in modo da sostenerti.
  • Veicolare un messaggio: Prendi posizione, non essere vago quando racconti qualcosa, devi comunicare per uno scopo ben preciso. Sii deciso sulle scelte che prendi, le persone amano identificarsi in qualcosa.
  • Fatti reali: Si ottiene maggior credibilità solo se le storie sono vere. Realizzare una campagna pubblicitaria con uno slogan falso,o magari promettere un qualcosa che non puoi mantenere, ti danneggerà tantissimo. Evitalo.
  • Messaggio persuasivo: Il tuo obiettivo è portare il pubblico ad agire, a compiere una determinata azione: trasmetti messaggi persuasivi.
  • Farsi ricordare:Devi raccontare una storia che rimanga impressa nella mente del consumatore.
  • Relazione duratura: L’obiettivo finale resta sempre quello di fidelizzare. Non importa se sei un’impresa, un brand, un influencer o un singolo professionista: la cosa importante è saper costruire un rapporto duraturo tra te ed il cliente.

Conclusioni

Ho cercato di spiegarti al meglio perché lo storytelling è così importante e così efficace. Che tu abbia un’impresa o che tu sia un influencer è sempre importante saper raccontare storie che sappiano emozionare e che facciamo affezionare il giusto target. Ricorda: l’obiettivo sarà sempre creare una stretta relazione tra te e il pubblico.


Esercizio

Mi farebbe piacere leggere le tue considerazioni ed aiutarti se hai qualche dubbio. Ho preparato un semplice esercizio da svolgere:

Analizza lo storytelling di una di queste 5 aziende che ti propongo:

  • Coca-Cola
  • Barilla
  • Ceres
  • Eataly
  • Red-Bull

Analizza: sito web, profili social network e video. Scrivi tutto ciò che noti analizzando le loro piattaforme e concludi con un’analisi simile a quello che ti ho fatto nell’esempio della Müller.
Puoi scrivermi qui sotto, oppure mandarmi una mail o un messaggio privato su Facebook o Instagram.

Buon lavoro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *