Un piano strategico di content marketing prevede l’utilizzo di canali di comunicazione per creare contenuti che siano di qualità, originali e di valore . È la base di ogni strategia di marketing online per aumentare il numero della propria clientela. Vediamo che cos’è, a cosa serve e come farlo.


Cos’è il content marketing

È una strategia di marketing prevalentemente online, nella quale un’azienda produce dei contenuti utili e di valore per un preciso pubblico di riferimento.
Questi contenuti possono essere comunicati attraverso vari strumenti quali: blog, e-book, video, immagini, podcast, etc…

Ti cito la definizione esatta di content marketing:

“Il content marketing è un approccio di marketing strategico incentrato sulla creazione e la distribuzione di contenuti di valore, pertinenti e coerenti per attrarre e trattenere un pubblico chiaramente definito…”

Ci sono varie tipologie di contenuti:

Contenuti testuali: blog, e-book, mini guide
Contenuti visual: fotografie, info-grafiche, immagini
Contenuti video: pubblicitari, youtube, webinar, dirette social network

A cosa serve content marketing

È una tecnica di marketing per attrarre, acquisire e coinvolgere un determinato target, con l’obiettivo di guidare i clienti verso un’azione redditizia. Attenzione però, fare content marketing non significa necessariamente dover creare contenuti ad hoc solamente per riuscire a vendere un determinato prodotto, ma anche per dar maggiore forza al brand, attraverso i nostri contenuti.

Il content marketing è l’arte di comunicare con i propri clienti esistenti e potenziali, senza vendere nulla.

Joe Pulizzi

È quindi consigliabile saper fornire quante più informazioni ( prodotto, video, immagini,blog) che soddisfino le esigenze del cliente.
Il content marketing è la base di ogni strategia digitale per far si che il cliente sia più propenso ad acquistare un determinato prodotto.
Nel marketing online, è importantissimo saper attrarre, interessare e convertire un utente, allo scopo di fidelizzare il cliente e convertirlo in un compratore, proprio per questo si fa content marketing.

Pensaci: prima di acquistare un qualsiasi prodotto che sia una guida, un libro o un corso a pagamento, la prima cosa che fai è andare a leggerti la trama, la descrizione del prodotto, tutto ciò che può essere utile per decidere se il corso che stai per acquistare fa per te.
Qui entra in gioco il content marketing perché in quelle poche parole devi saper attrarre l’utente finale, coinvolgerlo e convincerlo che il prodotto che vendi è valido.

Esempi

Esistono varie strategie di content marketing per far si che il tuo contenuto funzioni. Tra le tecniche più utilizzate (quella più “aggressiva”) senza dubbio è la creazione di una landing page per la generazione di lead generation, che punta alla conversione dell’utente in cliente in modo rapido. È una strategia utilizzata quando si ha fretta di ottenere subito dei risultati. Bisogna creare una landing page, con una campagna SEM ben mirata.

La strategia che preferisco però è quella che richiede un po’ più di tempo prima di convertire l’utente, ma che riesce a dare maggiori risultati. Lo scopo è far affezionare l’utente al tuo brand, ti faccio un esempio veloce:
Hai un e-commerce con tutti i tuoi prodotti, puoi creare un blog in cui descrivi la provenienza, come viene realizzato, la storia di quel determinato prodotto che stai vendendo, o magari realizzare anche dei video. In questo modo attirerai traffico sul blog e l’utente incuriosito, andrà direttamente nell’e-commerce, in modo da ottenere una maggior possibilità di vendere.
Descrivere il prodotto attraverso video, info-grafiche,immagini, è un ottimo metodo per farti conoscere dall’utente. In questo modo riuscirai ad attrarre il cliente e farlo affezionare al prodotto/brand più facilmente.

Come fare content marketing

All’interno del conent marketing troviamo tre fattori fondamentali:

  • Contenuti originali
  • Ottimizzazione nei motori di ricerca (SEO)
  • Social Media

Le persone devono trovare il nostro sito web (SEO) e devono essere informati sul prodotto, istruiti e coinvolti attraverso blog, video o immagini (contenuti originali) . Devono avere la possibilità di esprimere un’opinione, poter recensire, commentare e condividere (social media).

Esistono un’infinità di strategie di contenuto da poter offrire ai tuoi utenti, ma non tutte possono essere adatte al tuo prodotto.

Occorre studiare una strategia di content marketing che porti a dei risultati concreti.

Individuare e analizzare il proprio target: non possiamo rivolgerci a tutte le persone. Ognuno ha i propri interessi e la fascia d’età è molto importante.

Scegliere il tono di voce: una volta analizzato il target possiamo scegliere il tono di voce da utilizzare per veicolare i contenuti.

Scegli il canale di comunicazione: scegli la tipologia di contenuti e i canali di comunicazione attraverso cui inviare il proprio messaggio.

Tieni traccia dei tuoi risultati: ti aiuterà a capire più facilmente gli errori e migliorare la strategia.

Conclusioni

Il segreto è realizzare contenuti che abbiano valore e che siano originali. Non limitarti a eseguire le operazioni di content marketing solo al lancio di un prodotto/brand. I contenuti servono per raccontare e informare continuatamente i tuoi potenziali clienti. Alle persone piace quando hanno la possibilità di poter leggere le descrizioni o la storia di un prodotto.
Creare contenuti è fondamentale per tutta la vita del tuo brand.
Se non hai fretta, utilizza una strategia a lungo periodo, certe volte un contenuto pubblicato può dare risultati anche dopo diversi mesi. Con un po’ di pazienza però, vedrai che i risultati finali saranno ottimi!

Ti suggerisco di leggere anche l’articolo riguardante lo storytelling

Storytelling: cos’è e come utilizzarlo


Ci trovi anche su Facebook e Instagram, segui la pagina per aiutarci a crescere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *